ITINERARI E METE

Cartoline dai Paesi Baschi

08 giugno 2011

Siamo partiti con una macchina carica di bagagli e con il cuore pieno di aspettative, abbiamo percorso migliaia di chilometri sulle strade di Spagna e Francia e ci siamo innamorati delle scogliere, dei villaggi di pescatori, delle città vivaci e dell'odore penetrante dell'oceano. Siamo una coppia di viaggiatori normali, forse un po' avventurosi, e ora vi raccontiamo i nostri Paesi Baschi

Precedenti Successivi

Bilbao, Biscaglia, Spagna

1/8

Bilbao non è una città. Sono due.

Quando siamo usciti dall'autostrada quasi ci siamo spaventati: dall'alto abbiamo visto una città enorme, con un traffico incredibile, palazzi altissimi, colonne di fumo che si alzavano dalle industrie. Poi, pian piano, ci siamo addentrati nell'intrico di strade e siamo arrivati al fiume Nervion.

Ed eccola lì, l’antica cittadina che ci aspettavamo: è chiamata "Casco Viejo" ed è la vecchia città, il centro storico. Completamente diversa dal grosso centro industriale che ci aveva accolto all’inizio, questa “città nella città” ci ha fatto innamorare all'istante. Si snoda su sette antiche strade, dette "Siete Calles", che si incrociano tra loro in infinite combinazioni, tra antichi edifici e chiese settecentesche, balconi pieni di fiori e piccole piazzette. Nella città vecchia abbiamo mangiato i migliori pintxos di tutta la costa: sono degli squisiti stuzzichini da aperitivo tipici della cucina basca.

Da non perdere: Il Museo Guggenheim (nella foto) è una delle attrazioni principali della città. Il mostro di titanio è poggiato sulle acque del Nervion e il suo profilo lascia letteralmente a bocca aperta. Camminare attorno a tutto il suo perimetro è un’esperienza imperdibile. Meno emozionante è stata la visita all’interno: a meno che non siate dei convinti appassionati di arte contemporanea, sarete più colpiti dall’architettura esterna che dalle collezioni all’interno.

Dove dormire: Le Arriaga Suites, all’entrata della città vecchia, sono camere spaziose ed eleganti, ottimo punto di partenza per una passeggiata sul fiume e una visita del Casco Viejo. Ogni stanza è caratterizzata da un colore diverso e dedicata a un musicista basco.

(Foto di Claudio Parini)

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).