ITINERARI E METE

Insider City: Bangkok day & night

20 giugno 2011

Un giornalista viaggiatore, un barman che sogna la Giamaica, un informatico gentile, una top manager del turismo e uno chef di fama internazionale. Lasciatevi guidare dai nostri insider e scoprite una Bangkok inedita, rilassata e divertente. Che scambia la notte per il giorno, la cena con il pranzo e le rughe in sorrisi. Seguiteci!

Precedenti Successivi

La Bangkok intima e blues di Massimo Morello

1/6

Massimo Morello, giornalista di ventura, ha iniziato andando per mare e soprattutto sott'acqua. Dal 1988 al 1992 è stato direttore della rivista Atlante. Dopo vari vagabondaggi si è focalizzato sulla geopolitica e la cultura asiatica. Fa base a Bangkok, in una casa sul fiume, con deviazioni più o meno standard che vanno dall'Australia alla Cina. Autore di libri di viaggio. Seguitelo nei "suoi" Bassifondi.

Per stare Loy La Long Hotel. Un B&B in una vecchia casa sul fiume, all’interno di un complesso monastico. Aperto da pochissimo è un posto di grande fascino gestito da una coppia di giovani designer. A pochi passi c’è anche uno dei ristoranti più piacevoli di Bangkok, il Samsara. Provateci il som tum, la tradizionale insalata di papaya verde, in tempura.

Per mangiare e guardare La Amantee House of Oriental & Tibetan Antique & Art. Nascosta nella periferia nord di Bangkok, una tradizionale villa nobiliare thai. Perfettamente restaurata e curata da un espatriato. La cena, indochina style, è pretesto per osservare la sua collezione d’arte (pezzi in vendita).

Per rilassarsi e meditare Il BIA, ossia il Buddhadasa Indapanno Archives. E’ un edificio dall’architettura modernissima al centro di un parco (Suan Rot Fai, vicino al mercato di Chatuchak). Prende nome da un monaco buddhista noto per la sua visione inter-religiosa. Ha una sala di meditazione splendida. Vi si svolgono corsi di Vipassana, tecniche respiratorie, tai qi.

Per leggere Thailand Creative & Design Center, al sesto piano dell’Emporium Shopping Complex. Biblioteca, centro multimediale, shop, spazio espositivo. Belle le mostre allestite, ma soprattutto interessante la biblioteca, dove vanno a documentarsi e lavorare molti artisti thai.

Per ascoltare Adhere the 13 th Blues Bar (13 Samseng, tel. 0897694613). Nel quartiere di Banglampoo, ma fuori dal circuito dei post-hippy. E’ il posto dove si ascolta ottimo blues e s’incontrano personaggi come Andy Martin, musicista che ha suonato con i maggiori gruppi blues anni ‘70 e adesso rivive qui.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI

    INTERESSANTI IN RETE

      Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
      Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).