ITINERARI E METE

Una vacanza da favola

13 maggio 2011

Ci sono cose che bisogna fare almeno una volta nella vita. Mangiare da sola in un ristorante smodatamente chic, per esempio. Partire last minute senza bagaglio, senza prenotazione, senza avvertire nessuno (se non la vicina, per le piante). O ancora: fare un respiro profondo, e prenotare una fuga di famiglia a Disneyland Paris

Precedenti Successivi

Come arrivare (e perché)

1/5

Più che tra destra e sinistra, le persone si dividono in chi ama i parchi – e se abita da questa parte dell'Atlantico ha già cliccato qui per prenotare la strepitosa offerta di cui maggiori informazioni in  seguito – e chi invece detesta la folla organizzata, soprattutto se in larga parte minorenne. Ecco: voi. Io mi rivolgo a voi. Io vi conosco, io sono come voi. E io vi dico: partite. Tre giorni, due notti. Minimo.

In questo modo, prenotando entro il 9 giugno per arrivi entro il 7 novembre, un giorno e una notte in più sono gratis. E i bambini fino a 7 anni non pagano. Per prenotare, si può chiamare il call center (italiano) allo 02.215.44.45. O cliccare qui, appunto.


A Disneyland Paris si arriva in macchina, in treno e in aereo (dagli aeroporti di Roissy e Charles de Gaulle parte poi la navetta VEA. Da CdG, inoltre, passa anche il TGV: ci vogliono meno di 10 minuti, e il biglietto si può fare online. Se siete già a Parigi (beati voi), una buona soluzione è metropolitana: RER linea A.

(Michelle Obama con Sasha e Malia da piccole, nel 2007 al Disneyland di Anaheim, California - Foto LaPresse)

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI
    Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
    Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).