Haifa: un museo all'aperto

01 marzo 2010 
    <p>Haifa: un museo all'aperto</p>

    Terza città israeliana per ampiezza con 266.300 abitanti circa, Haifa è conosciuta per la convivenza pacifica di diversi culti: le tre religioni maggiori (islam, ebraismo e cristianesimo) e alcune minoranze, tra cui i Drusi e i fedeli Bahá'í (qui la sede del Centro Mondiale Bahá'í, con i suoi giardini spettacolari, formati da 700 gradini, luogo di culto e patrimonio dell'Unesco).

    I cartelli sono trilingue, in alfabeto arabo, ebraico e romano, simbolo della co-esistenza delle diverse realtà. Ma la multi-culturalità non è solo linguistica: Haifa è disseminata di creazioni, conta più di 12 musei ed è quasi un museo di arte contemporanea israeliana a cielo aperto.

    Nel quartiere di Wadi Nisnas, infatti, ogni dicembre si celebra il FESTIVAL DEI FESTIVAL, per festeggiare tre ricorrenze di diverse religioni che hanno luogo nello stesso periodo: l'Hannukah ebraico o Festa delle luci (ricorda la consacrazione di un nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme), il Natale cristiano e il Eid al-Adha musulmano, o Festival del Sacrificio (che celebra la volontà di Abramo di sacrificare il figlio). Per l'occasione, gli artisti hanno letteralmente a disposizione le strade di Haifa per creare opere d'arte, segnalate da piccoli cartelli con il loro nome, che rimangono in eredità all'urbanistica cittadina.

    Cesarea
    Luogo archeologico e porto situato sulla costa fra Tel Aviv e Haifa che nel XIII secolo A.C. fu capitale della Giudea. Qui si trova la bellissima galleria d'arte ARTNOVA GALLERY, sopraelevata sul mare. Invece di un pennello, sulla tela usano un ago (anzi, molti e di diversi tipi), e la sua vernice sono centinaia di fili di fibre sintetiche sovrapposte, di mille colori. Il risultato è un'opera astratta o figurativa a metà fra l'arazzo e un dipinto vero e proprio. La tecnica è utilizzata dagli artisti locali e permette innumerevoli sfumature e possibilità di utilizzo. L'opera, dopo aver passato una procedura speciale per conservarne i colori, non viene intaccata né dalla luce né dalla polvere.

    Condividi:
    • Twitter
    • Facebook
    • Delicious
    RISULTATI
    Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
    Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).