Vacanze con gli amici? Occhio alla cena

18 agosto 2010 
<p>Vacanze con gli amici? Occhio alla cena</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Bella l'idea di partire con gli amici e condividere bagni al mare, passeggiate in montagna e brindisi a casa: la prospettiva di una vacanza in gruppo piace al 66% degli italiani. Per il divertimento assicurato, ma anche (soprattutto) per una motivazione più semplice e pratica: dividere il costo di un alloggio con altre persone permette di risparmiare. Solo che poi, stando insieme 24 ore su 24, bisogna vedersela pure con decisioni e faccende più quotidiane o casalinghe e lì spuntano i dissapori.

La convivenza con gli amici può portare una buona dose di tensioni, specialmente per quanto riguarda l'organizzazione della cena. Lo rivela una ricerca condotta da Polli, azienda italiana specializzata nelle conserve vegetali. Il sondaggio è stato effettuato su oltre 1.800 utenti di forum, community e siti web. E integrato dal commento di 100 esperti, composti da psicologi, sociologi e tour operator.

A far scricchiolare la sintonia delle comitive in vacanza sono questioni davvero minime e banali. Nel 69% dei casi, i problemi sorgono per decidere chi deve buttare la pasta; nel 61%, per stabilire a chi tocca lavare i piatti; nel 58% per trovare un menu che accontenti gusti ed esigenze di tutti. Ma anche, a seguire, per l'orario dei pasti, l'organizzazione della spesa e i cibi da acquistare. E, a forza di discutere, ecco che i sorrisi cedono il posto ai musi lunghi o all'arrivo di veri e propri litigi. Non è raro, poi, che la situazione degeneri fino a mandare all'aria delle amicizie o, comunque, a provocare delle crepe: sono eventualità che capitano, rispettivamente, nel 71% e 49% dei casi.

Ma chi sono gli italiani che, consapevoli o no dei rischi che corrono, vogliono partire in gruppo? Innanzitutto, giovani tra i 18 e i 25 anni; poi, adolescenti tra i 14 e i 18 anni e infine coppie tra i 25 e i 35 anni. In genere, gli amanti delle vacanze in comitiva si mettono in viaggio in gruppi da 8 o12 persone, spesso comprensivi di neo-coppiette. Più rare, invece, le comitive con meno di 8 persone.

Per quanto riguarda gli alloggi, il 59% di chi parte in compagnia predilige gli appartamenti in affitto e il 45% i campeggi. Perché, oltre a rappresentare soluzioni economiche, offrono maggiore libertà e permettono di condividere più spazi e momenti rispetto a quelli offerti da hotel e bed & breakfast.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).