Valeria, Silvia e Francesca: le rose del deserto

29 dicembre 2010 
<p>Valeria, Silvia e Francesca: le rose del deserto</p>

Tre donne bolognesi, legate da una passione per i luoghi estremi, hanno dato una svolta alla loro vita unendo i loro percorsi privati e professionali nel progetto Natural In-Tent. Si tratta di una società "al femminile" che si occupa della progettazione e costruzione di campi tendati nei deserti.

Tre storie diverse, accomunate dall'ambizione di rendere ospitale l'inospitale, nel rispetto dell'ambiente e della cultura indigene, e dalla difficile sfida di dirigere, da femmine occidentali, una comunità di lavoro prevalentemente maschile. Valeria Goldini, architetto professionista dall'età di 19 anni, ha un'esperienza internazionale di progettazione e direzione di cantieri, in modo particolare nel continente africano.

Dal primo viaggio a 22 anni in Marocco, il deserto è diventato il suo sogno ricorrente; da allora ha studiato le tecniche di costruzione nei luoghi estremi, ha viaggiato, fino all'incontro con Silvia e Francesca Ercoli, culminato nella costituzione della società e nel primo incarico di costruzione del ristorante e campo tendato nel Deserto Bianco egiziano.

Silvia Ercoli ha una lunga esperienza di guida turistica nell'area africana; dopo un viaggio di 15 giorni nel deserto libico dell'Akakus, davanti al fuoco, un tuareg gli domanda se è sicura di sentirsi veramente libera. Una frase che gli frulla nella testa fino alla decisione di trasferirsi in Libia, dove accetta il primo incarico di costruire un campo tendato, operazione che intraprende con le sue stesse mani, interrogando i locali per apprendere le tecniche e i materiali di costruzione, dormendo settimane sulla sabbia, unica donna in un cantiere al 100% maschile.

Da qui, l'incarico di costruire altri campi in Egitto, il progetto del restauro del caravanserraglio in Libia, l'Etiopia. Da lei, esecutrice materiale dei lavori e presenza fissa in loco, grazie all'incontro con Valeria e la collaborazione della sorella Silvia nasce l'idea di Natural In-Tent.

Francesca Ercoli ha 30 anni e due lauree, in Economia e Commercio e Scienze Naturali. Al ritorno da un viaggio alla Hawaii, "pausa di sopravvivenza" dall'odiato impiego bancario, all'edicola dell'aeroporto, tra il The Economist e il National Geographic non ha avuto dubbi. Inizia a fare esperienza come ricercatrice nei parchi naturali, nelle praterie sconfinate del Montana, sui laghetti alpini del Parco Nazione del Gran Paradiso, sul delta dell'Okavango in Botswana. Tornata a Bologna, su consiglio della sorella Silvia, s'avventura nella gestione di un campo tendato in Sudan, accompagnando gruppi turistici per un noto tour operator italiano di cui, oggi, è consulente per il mercato europeo. Oggi è pr e responsabile commerciale del progetto.

Per saperne di più: Natural In-Tent, info@natural-in-tent.com.

Dove incontrale: nel campo tendato Dar Auis, Libia e nel campo tendato con ristorante nel Deserto Bianco, in Egitto.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).