C'era una volta un modenese in Cina

04 gennaio 2011 
<p>C'era una volta un modenese in Cina</p>

Se vi capita di passare per Pechino, non potete perdervi il Ristorante Peter Pan, un'autentica osteria italiana nel quartiere delle ambasciate.

Non solo per gustare un ottimo piatto di tagliatelle al ragù o una pizza, ma soprattutto per incontrare il titolare Claudio Bonfatti. Modenese d'origine, figlio di pastai, anni fa accompagna un amico in un viaggio di lavoro in Cina. Innamoratosi del Paese e della sua interprete Lu Hongwei, che presto diventerà sua moglie, lascia il lavoro nella gastronomia di famiglia per trasferirsi a Pechino. Insieme a Lu, Claudio apre il primo ristorante italiano a Pechino, il Peter Pan, scommettendo sul concetto della piccola trattoria all'italiana.

Quando, dopo la diffidenza iniziale, il ristorante diventa un punto di riferimento per gli stessi pechinesi, la coppia decide di comprare dei terreni non lontano dall'aeroporto e aprire un agriturismo italiano dove coltivare e produrre esclusivamente prodotti Made in Italy.

Dopo le rocambolesche vicende iniziali e le difficoltà a importare dall'Italia le piante da frutto e i vegetali, le attrezzature e una serie di inevitabili incomprensioni culturali con i dipendenti cinesi, i due si lanciano nella produzione di vino, mozzarella e insaccati. Qui, i cinesi più facoltosi, arrivano nel week-end per rilassarsi nel verde, seguire corsi di agricoltura organica, imparare a fare la pizza e la pasta o più semplicemente a maneggiare coltello e forchetta.

In un paese ultramoderno, dove l'attenzione al biologico s'affaccia solo ora (e poco) sulla scena culturale e malgrado le numerose difficoltà, Claudio non demorde e continua a credere in questo pioneristico "esperimento" culturale e gastronomico. Apre, così, un altro "gemello" del Peter Pan a Chengdu, il paese dei Panda Giganti, e lavora per affiancare alle multinazionali del fast food, che crescono come funghi in ogni angolo della Cina, degli "Italian Corner". Queste  piccole oasi serviranno solo cibo d'asporto di qualità, come pasta fresca o pizza cotta al forno a legna.

Un vero e proprio biglietto da visita della cultura gastronomica italiana in Cina.

Dove trovarlo: Agrilandia Italian Farm, Baigezhuang, Mapozhen, Shunyi District, Beijing, tel. +86 (010) 69407780; Peter Pan Restaurant, Sanlitun Xiwujie 5, tel. +86 (010) 64651661.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Paolo 73 mesi fa

Il Signor Claudio Bonfatti è proprio un grande. Pensate che anche noi dall'Italia stiamo pensando ad un corso per insegnare a preparare tutti i nostri prodotti che da 15 anni vendiamo con successo. Sono certo che il nostro progetto potrebbe interessare a molti soprattutto nei paesi emergenti. Perchè non visitate il nostro blog www.piadinomania.com o ci contattate magari. Buon lavoro Paolo

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).