S.Valentino: top ten degli hotel da evitare

05 febbraio 2011 
<p>S.Valentino: top ten degli hotel da evitare</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Le brume ancora autunnali delle sere nei pressi della Senna sono una scintilla di passione, ma l'hotel sbagliato può spegnere qualunque fiamma. Sebbene non sia da sottovalutare per un soggiorno parigino classico, grazie alla sua posizione centralissima, il Best Western Premier Royal Saint Michel non si può definire 'romantico' in senso stretto: prima di tutto per le sue camere, funzionali ma con un arredamento neutro che non incita alla passione, e per la vista, semplicemente inesistente.

Molto meglio, per una coppia il calore e lo charme ottocentesco del Relais Saint Jacques presso i giardini Luxembourg. Tra le destinazioni per innamorati, primeggia senza dubbio Istanbul. La tentazione di scegliere l'hotel con un nome a tema è forte, ma strutture come l'Hotel Romance non si prestano: camere troppo scure e vista non proprio 'mozzafiato'. Meglio allora l'Arena, nel quartiere di Sultanahmet, dove vi troverete immersi in un'atmosfera d'altri tempi.

Sognavate la poetica Venezia e vi ritrovate nella prosaica Mestre? Capita: nel prenotare un hotel in Laguna è di rigore fare attenzione alla posizione della struttura scelta. Al di là del ponte della Libertà è l'Hotel Russott, al quale in principio ci sarebbe poco da eccepire, se non fosse per la sua posizione e per le camere troppo piccole.

Un'ottima soluzione è l'Hotel Monaco e Gran Canal a due passi da Piazza San Marco, che garantisce una scenografia impeccabile per un appuntamento d'amore. Che ne sarebbe del romanticismo di Praga, se si soggiorna lontano dal centro? Meglio schivare allora il Green Garden, se non si vuole rovinare l'atmosfera fantastica con la propria fiamma. Decisamente meglio il Mamaison Riverside Hotel, non centralissimo ma calmo e tranquillo, ottima base di partenza per il quartiere di Malastrana.

Perfetta per gli innamorati è Lisbona, basta scegliere l'hotel giusto. Da scartare Pensao Americano Residencial Segunda, un residence più adatto ai giovani, senza ristorante (e quindi niente cena a lume di candela!). Perfetto il Lapa Palace, elegante, un tempo dimora delle nobili famiglie portoghesi, il palazzo vi lascerà a bocca aperta.

I prezzi possono fare altrettanto ma almeno per una notte potrete dire di averle messo il cuore in mano…Se puntate ad Amsterdam, la Venezia del Nord, lasciate perdere il Mercure Amsterdam Arthur Frommer con la sua sala colazione-pranzo dalle sedie in legno che ricordano troppo quelle delle osterie di campagna. La carta migliore per un soggiorno d'amore è l'Hotel Pulitzer: 25 casette del XVII e XVIII secolo, riunite intorno a un cortile. Anche solo questo dettaglio può bastare… e le camere? Dal design accogliente, confortevole, invitante.

Per chi sceglie la Costa Azzurra è d'uopo far bene i propri conti: se il weekend in una suite del Quality Hotel Carlton Beaulieu implica svenarsi, puntate sul Beau Rivag, splendido compromesso tra eleganza e accessibilità. Un nido d'amore a de passi del Vieux Nice. Se la scelta cade sulla solare Siviglia attenzione a non incappare in uno di quegli hotel in qualche vicoletto buio e spoglio. E' il caso dell'Hotel Posada del Lucero: certo il fascino del nome c'è, e il piacere di soggiornare in un edificio storico. Peccato che la sobrietà dell'albergo diventi veramente eccessiva, nelle camere come negli spazi comuni.

Il consiglio è di dirigersi verso Casa Romana hotel boutique, edificio storico, centralissimo, dal calore familiare. In cima, poi, una terrazza-solarium con tanto di idromassaggio… In una città come Marrakech, piena di calore, fascino mistero magia, ritrovarsi in un hotel poco appropriato verrebbe a lenire la vostra epopea rosa del deserto. Nulla da dire su Les Jardins de la Koutoubia, ma chiaramente non ha l'intimità di un 'nido d'amore'. Ben diverso il Riad Yasmine, che con le sue cinque camere e 3 suite assicura tranquillità e segretezza per una fuga d'amore all'orientale.

Un certo senso démodé, di passato ancora presente, riesce a rendere magica la città di Budapest, specie in certi romantici quartieri. Ma il discorso non vale per un hotel. Non adatto alle coppie il Rila hotel, che ha il difetto di essere decentrato. Difficile invece non soccombere al fascino del Four Seasons Hotel Gresham Palace hotel vero e proprio elogio alla magnificenza e allo stile anticato, una delle migliori strutture della capitale.

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).