A Venezia per il Carnevale

16 febbraio 2011 
<p>A Venezia per il Carnevale</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Se ti piacciono i travestimenti, gli scherzi, l'atmosfera gioiosa, il caos e una moltitudine di persone pronte a divertirsi a tutti i costi, il Canevale è la tua festa e Venezia la città  dove andare, o ritornare, per viverlo in maniera unica.

Moltissime persone si riversano nelle calli per non mancare i numerosi appuntamenti organizzati in città, per le strade e nei palazzi storici.
Si può raggiungere la città in areo, in treno o in macchina (lasciandola nel parcheggio adiacente la stazione ferroviaria), e subito ci si trova in un contesto magico.

Potrei scegliere di essere semplice spettatore ma è garantito che l'atmosfera ti coinvolgerà a tal punto da farti venire la voglia di mascherarti. Nessun problema! In loco potrai acquistare, tra gli innumerevoli negozi che troverai ad ogni angolo, qualunque tipo di maschera (prezzi per tutte le tasche) oppure potrai scegliere di fermarti nei pressi di piazza San Marco e farti dipingere una mascera direttamente sul volto dai numerosi artisti che sono lì, pronti a trasformarti.

Se ti  avanza un'oretta ti suggeriamo di andare a vedere il Palazzo del Bovolo Contarin, caratterizzato da una lunga scala aperta a chiocciola ("bovolo" in veneziano significa chiocciola) ornata con affreschi del '400, in cima alla quale si accede ad una loggia con copertura a cupola dalla quale si può godere di un bellissimo panorama.

Le date del 2011
: 19-20 febbraio e 26 febbraio/8marzo

Dove dormire: buon rapporto qualità/prezzo alla locanda Sant'Agostin: in posizione comoda e centrale. 10 camere a disposizione della clientela. Una sala comune dove poter fare colazione al mattino e alcuni servizi interessanti, dalla prenotazione eventi al babysitting. In alternativa puoi provare il bed & breakfast degli Angeli: a 5 minuti da Piazza San Marco, molto tranquillo, offre poche camere ed è ideale per chi vuole visitare la città anche con la famiglia. Alcune camere sono mini appartamenti dotati di cucina per essere totalmente indipendenti;  è possibile usufruire di un piccolo giardino interno molto accogliente.

Dove mangiare.... per incontrare i veneziani
Ristorante la Madonna: Vi consigliamo di non rinunciare al risotto di pesce (davvero imperdibile) e alla granseola nel guscio. Attenzione, però, non si può prenotare quindi dovrete andare lì presto per garantirvi un tavolo.

Locanda Al Paradiso (Sestiere San Polo, 767 - 30125 Venezia; tel.041 5234910): Sfuggendo dai ristoranti turistici, lungo Rialto ci si trova 'al paradiso'. Ottimo servizio. Pochi tavoli e atmosfera rilassante. Piatti di mare favolosi e pesce fresco. Prezzo non per tutte le tasche ma ne vale la pena.

Per lo shopping
I negozi, soprattutto di oggetti in vetro di murano, di merletti, di maschere, e di dolci, sono presenti in ogni angolo della città. Non potete mancare, però due appuntamenti:

La lavorazione del vetro: gioielli e oggetti sono fatti secondo la lavorazione di un tempo e, se non avete tempo di fare una gita a Murano e  vedere le grandi lavorazioni, abbiate cura di entrare nei negozi che producono oggettisitica in vetro. Lì vi spiegheranno dal vivo come si crea un piccolo oggetto.

Il mercato di Rialto: quello di verdura,frutta e pesce, davvero molto caratteristico, aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 7.30 alle 13.30

Se vuoi saperne di più sull'origine della parola Carnevale e della festa clicca qui.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).