Tutti giù al nord per il Carnevale

28 febbraio 2011 
<p>Tutti giù al nord per il Carnevale</p>

>> LEGGI ANCHE TUTTO SUL CARNEVALE IN VAL D'AOSTA, A VENEZIA SUL CARNEVALE DEI RAGAZZI

Tutti conoscono le maschere tipiche del nord come Pantalone, il dottor Balanzone e Brighella, ci sono però altre figure altrettanto tipiche che hanno fatto la storia di alcune città d'Altitalia. Personaggi bizzarri, alcuni ben camuffati da far spavento. Ma a Carnevale, si sa, ogni scherzo vale. Ecco il calendario dei loro eventi e come pianificare il viaggio.

Ad Arco in Trentino
Come da tradizione, Arco si anima per questa festa trasformando la tranquilla cittadina ad un passo dal lago di Garda. Diventa un paese dei balocchi per i più piccoli che attraversando un ponte levatoio sono accolti ad Arcoland da clown e giocolieri. Per i più grandi, a smaltire qualche frappa di troppo, ci pensa la maratona di CarnevalArco che presenta eventi speciali come il roller show Pattinarco in compagnia di campioni capitanati da Enrico Perano, ct della nazionale italiana di pattinaggio freestyle. Se giovedì 3 marzo c'è il tradizionale Gran Ballo in Maschera al Salone delle Feste del Casinò di Arco, domenica 6 il Carnevale brasiliano di trasferisce a Arcodejaneiro a ritmo del Carioca Dance Ballet, la compagnia di ballo brasiliana che trascinerà tutti in un'atmosfera esotica fatta di coloratissimi costumi, fantastiche coreografie e tanta, tantissima musica dal samba alla capoeira. L'8 marzo di chiude la manifestazione con un omaggio alla festa della donna.
Le date: 26 febbraio-8 marzo
Info: intrentino.to
Dove dormire: Hotel Sole (via Foro Boario 5 - 38062 Arco) . Se l'hotel vi sta stretto dispone di appartamenti sulla piazza principale, di fronte ai giardini. Propone anche offerte last minute!
Dove mangiare: Ristorante Alla Lega di Arco (via Vergolano 8, Arco) . Si trova nel centro storico, all'interno di un Palazzo storico del Cinquecento e ha un'ottima reputazione per la cucina gastronomica dell'Alto Garda. Provare la carne "salada" per credere.

Folklore altoatesino
Il corteo carnevalesco più antico e spettacolare dell'Alto Adige è rappresentato dalla sfilata dell'Egetmann a Termeno e capita il martedì grasso degli anni dispari. Il tedesco non è richiesto agli spettatori, ma non bisogna perdere il filo della storia: una rappresentazione delle nozze del Signore dei Campi, l'Egetmannhansl (un fantoccio in giacca nera, cilindro e guanti bianchi), con una fanciulla del paese (impersonata da un uomo). Il corteo nuziale con gli sposi sul calesse è aperto a suon di trombe in mezzo a carri allegorici dei vari mestieri: boscaioli, lavandaie, ramaioli ecc. Attenti alle scope fatte roteare da spazzini e agli schiocchi di fruste che introducono il corteo alla folla. In piazza, il Cacciatore spara al Selvaggio e annuncia così la fine dell'inverno e l'inizio della primavera. Sempre che non siate stati mangiati dagli Wudele o Schnappvieh, maschere con teste di drago-dinosauro dalle grandi bocche e denti aguzzi, godetevi il Mulino delle vecchie che macina le vecchie e le trasforma in giovani e belle.
Le date: 8 marzo
Info: egetmann.com, Tel. 0471 860131
Dove soggiornare: Agriturismo (frutticultura) Falatschhof. Fam. Hans Bayer. Via Falatsch 4, 39020 Glorenza Tel. 0473 830198. Situato nella città più piccola dell'Alto Adige, si trova  a 920 mt di altitudine e 500 mt dalle mura cittadine.
Maso Gallo Rosso Weinberghof. Fam. Christian Bellutti. In der Au 4/a, 39040 Termeno s. strada d. vino Tel. 0471 863224. Un'esperienza da provare per gli amanti del vino dove fare degustazioni e seguire i processi della produzione in compagnia del viticoltore.

>> LEGGI ANCHE TUTTO SUL CARNEVALE IN VAL D'AOSTA, A VENEZIA SUL CARNEVALE DEI RAGAZZI

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).