Olanda: niente spinelli per i turisti

03 giugno 2011 
<p>Olanda: niente spinelli per i turisti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Se siete stati in Olanda e avete visitato un coffee shop, sappiate che la vostra esperienza sta per diventare preziosa. Dovrete custodirla nella memoria, perchè difficilmente la potrete ripetere.

Il governo olandese, infatti, ha approvato una legge antidroga che vieta ai turisti l'entrata nei coffee shop. I locali che vendono droghe leggere, come hashish e marijuana, dovranno diventare dei club privati, a cui potranno accedere solo i cittadini residenti dotati della «tessera del club».

Con questa nuova normativa, che entrerà in vigore dopo l'estate, si chiude (forse per sempre) una fase epocale del turismo olandese. Dall'inizio degli anni Settanta, le città olandesi sono diventate celebri in tutta Europa per la loro tolleranza nei confronti della vendita e del consumo delle droghe leggere. Tanto che, ogni anno, migliaia di turisti di varie nazionalità si recano ad Amsterdam per fumare liberamente un po' di hashish e per assaggiare una fetta di torta alla marijuana.

Il mito del Paese dove "tutto è concesso" subisce ora una forte battuta d'arresto. Com'era prevedibile, in Olanda (e non solo) è scoppiata un'aspra polemica.

Voi cosa ne pensate? Credete che sia giusto vietare ai turisti l'entrata nei coffee shop?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).