Risparmia sul volo: prenota 21 giorni prima

di Simone Cosimi 

Una ricerca, basata su milioni di prenotazioni aeree e diffusa da Kayak.com, ha finalmente deliberato l'anticipo perfetto: sei mesi prima le tariffe sono al massimo, crollano solo a tre settimane dal decollo. E le compagnie si adeguano

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Quando è il momento migliore per acquistare il biglietto per un
viaggio

Quando è il momento migliore per acquistare il biglietto per un viaggio

Che ci si debba muovere prima, per risparmiare qualche euro sui voli aerei, rincarati anche per le low-costo col boom dei carburanti, è un concetto ormai presente nella testa di molti. Si sa, è una sorta di mantra mentale. Anche se, a onor del vero, non si è mai capito con quanto anticipo sia buono e giusto muoversi.
Sei mesi? Davvero troppo. Tre mesi? Forse va bene. Poche settimane prima? Tutti davano quest'ultima opzione come la peggiore.
E invece sembra sia proprio così: stando a quanto sostenuto dal sito di booking online Kayak.com in una ricerca appena diffusa, il magic moment per prenotare - risparmiando fino al 30% - è 21 giorni prima. Non uno di più né uno di meno.

La online travel agency, che si occupa prevalentemente di mercato statunitense, ha infatti riportato come sopra i sei mesi il prezzo medio per voli domestici (paragonabili a un nostro volo europeo) sia di 370 dollari.
Ma la tariffa crolla ai minimi, intorno ai 342 bigliettoni, quando fermata appunto 21 giorni prima della partenza. Anche se un altro studio, pubblicato qualche mese prima dall'Airline Reportin Corp, una società che gestisce la biglietteria fra agenti di viaggio e compagnie, individuava nelle sei settimane d'anticipo il periodo perfetto.
Un portavoce ha precisato che quest'ultimo rapporto differisce in parte dalle conclusioni di Kayak.com per la diversa tipologia di dati messi a confronto. In ogni caso, un dato ne esce certissimo: chi prenota un anno o sei mesi prima convinto, col sorriso sotto i baffi, di aver fatto un affare ha in realtà sprecato il suo tempo. Senza contare che il prezzo dei biglietti inizia a galoppare davvero a sette giorni dal decollo.

Nel frattempo, le compagnie aeree - visto anche il periodo di crisi mondiale - cercano di correre ai ripari offrendo ai passeggeri modalità originali di prenotazione.
Per invogliarli e non perdersi per strada nemmeno un titubante. Easyjet, ad esempio, ha appena messo a punto un sistema, battezzato Ispirami, che individua la miglior meta possibile per un cliente sulla base di una serie di parametri da impostare come budget disponibile, aeroporto di partenza, periodo e tipologia di viaggio. Insomma, una ricerca capovolta: prima dimmi quanto vuoi spendere e da dove parti, io ti dirò dove (conviene) andare.
"Il 40% dei clienti che visita il nostro sito vuole prenotare un viaggio ma non sempre è sicuro della destinazione dove andare - dice Peter Duffy, marketing director del vettore inglese - questo semplice e innovativo strumento li aiuta a trovarla facilmente, tra 600 fantastiche destinazioni in Europa, mete da esplorare e alle quali probabilmente non avevano pensato".

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it