Le vacanze in family-sharing

di Simone Cosimi 

Familink Travel è un nuovo social network dedicato ai viaggi mette in contatto nuclei familiari di ogni tipo da tutto il mondo. Ci si conosce e, se scatta il feeling, ci si ospita a vicenda. Soldi al bando, si punta sulla condivisione

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Foto Corbis

Foto Corbis

Ma le famiglie di nuova generazione, magari quelle allargate, come ci vanno in vacanza? Figli di precedenti matrimoni o recenti unioni, freschi separati, clan familiari da sempre molto uniti (e numerosi) e via elencando. Ma anche, come dire, mamma papà bimbo e bimba modello Mulino Bianco. Con destinazioni e gusti diversi, magari. Mica facile. Adesso c'è un social network, Familink Travel, che pensa solo a loro, le famiglie. Di qualsiasi tipo siano: (cosiddette) all'antica, moderne, omosessuali, foltissime, piene di bambini, nipoti e cugini. Le mantiene in contatto quando magari un gruppo sceglie una meta e un altro una destinazione opposta, le aiuta a organizzare i viaggi e a trovare nuove ispirazioni. Perché in fondo viaggiare insieme è più divertente, soprattutto in certe fasi della vita. Fosse solo questo, sarebbe troppo facile: grazie a Familink Travel si può anche viaggiare a costo zero (o quasi). Come? Scambiandosi ospitalità .

Si tratta di "una community internazionale che mette in contatto famiglia di tipologia, cultura e nazionalità differenti per creare occasioni di incontro, ricevere-offrire ospitalità in modo libero, creativo e gratuito e condividere, per un breve o lungo periodo, gli stessi tempi e gli stessi spazi - raccontano sul portale - un'esperienza di turismo consapevole, di un nuovo modo di intendere il viaggio in una logica multiculturale, al di fuori degli schemi del turismo classico. Il fine ultimo è la condivisione di esperienze comuni, dove il viaggio diventa il mezzo e lo strumento. L'aspetto della condivisione, la rete d'interessi, passioni e esigenze quotidiane possono rappresentare il legame transitorio capace di connettere due gruppi di persone". Fare del viaggio uno spunto per animare un network internazionale di famiglie aperte, ospitali e collaborative. Una scommessa e una mezza utopia comunitarista.

La notizia è che la piattaforma, nonostante sfoggi un approccio internazionale e sia disponibile in quattro lingue, nasce dall'idea di una coppia marchigiana, Diletta Romei e Riccardo Urbani: "Entrambi crediamo nelle potenzialità del web, nella comunicazione peer to peer e nel concetto di comunità - raccontano - crediamo nel dare e ricevere senza transazioni monetarie, confidando nel mutuo scambio. Familink Travel è un contributo a una nuova ricerca e a un inedito bisogno di valori. Un modo per dare significato allo scambio e al viaggio che metta al centro condivisione, relazioni, reciprocità. Insomma, sentirsi a casa quando siamo a casa di altri".

Iniziare a cercare è facile: una volta iscritti, pagando un simbolico euro anti-perditempo (ma a breve diventeranno 19), si possono eseguire ricerche per famiglie affini, filtrarle ovviamente per località, interessi e stili di vita. E poi entrare in contatto scambiandosi magari immagini dell'abitazione o dei componenti del nucleo. Conoscersi e approfondire. Con un occhio, ovviamente, alla privacy. Se tutto torna (periodo e feeling) può scattare lo scambio vacanziero (e numeroso). Sconsigliatissimo agli ultraindividualisti e a chi dal viaggio cerca la perfezione. Ma anche, ovviamente, a single e lupi solitari. Per voi ci sono altri social là fuori.

LEGGI ANCHE:

>> Gira il mondo con lo scambio-casa

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it