Io viaggio da sola.
E senza problemi

di Francesca Cibrario 

Sono sempre più numerose le donne al volante e, molto spesso, si trovano a guidare da sole. Per aiutarle a gestire al meglio casi di emergenza che possono presentarsi a bordo di un'auto, nasce ViaggiaConMe, un vero e proprio sistema di assistenza su strada, che consente di chiedere aiuto semplicemente premendo un pulsante. Ecco come funziona

Francesca Cibrario

Francesca Cibrario

EditorLeggi tutti


La ViaggiaConMe Box prevista dalla polizza
ViaggiaConMe è un dispositivo elettronico che si installa
nell'abitacolo

La ViaggiaConMe Box prevista dalla polizza ViaggiaConMe è un dispositivo elettronico che si installa nell'abitacolo

Sono sempre numerose le donne che guidano e le italiane che possiedono un'auto personale sono oltre 10 milioni. Perché siamo sempre più indipendenti, economicamente e non solo. Noi, però, a differenza degli uomini, facciamo dell'auto un utilizzo funzionale e dinamico: come rivela una ricerca commissionata ad GfK Eurisko dal Gruppo Intesa Sanpaolo, rispetto a dieci anni fa il numero delle donne che la usano per andare al lavoro è salito dell'11% (dal 73% al 81%), mentre è salito del 35% sia il numero di quelle che se ne servono, più in generale, per motivi di lavoro (dal 48 al 65%), sia di quelle che accompagnano e riprendono in auto i figli a scuola (dal 29 al 39%).

Il binomio donne e motori non ha più solo un connotatzione sexy, insomma. Ci sono situazioni, però, in cui viaggiare da sole può essere può essere difficile e ci si può trovare ad affrontare un'emergenza. In caso di incidente, guasto, malore, gomma forata diventa fondamentale una buona assicurazione.

Proprio per far fronte a queste situazioni, Intesa Sanpaolo ha lanciato ViaggiaConMe, un vero e proprio sistema di assistenza su strada, che consente di chiedere aiuto semplicemente premendo un pulsante. Infatti, i clienti del servizio vengono dotati di una "scatolina" delle stesse dimensioni di un contrassegno assicurativo. Questo dispositivo elettronico si attacca al parabrezza come un telepass - e non sul motore del veicolo come avviene per le tradizionali scatole nere - e contiene un ricevitore satellitare in grado di dialogare con la centrale operativa, attiva 24 su 24.

Un operatore qualificato, con cui potremo parlare in vivavoce, ci aiuterà così a gestire l'eventuale problema. Nei casi più gravi poi, quando il conducente non è in grado di attivare il pulsante, il dispositivo rileva comunque la collisione, localizza l'auto e segnala l'anomalia alla centrale operativa che provvederà a inviare i soccorsi necessari, dal carro attrezzi all'ambulanza, in tutta Italia e senza costi aggiuntivi.

Questa sorta di "scatola nera" può rivelarsi una presenza davvero rassicurante, soprattutto se si viaggia sole, la notte o in strade secondarie.

Ma, oltre ai servizi di assistenza legati alla box, i clienti di ViaggiaConMe hanno la possibilità di pagare il premio in 12 rate senza interessi né spese aggiuntive, possono ridurre il costo complessivo della polizza accettando una franchigia di 500 euro sugli eventuali indennizzi RC Auto e possono contare sulla consulenza delle filiali Intesa Sanpaolo, presenti in tutte le regioni italiane.

Insomma, viaggiare da sole è bello, ancora di più quando è sicuro.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it