La scelta di Vittorio Sgarbi

23 maggio 2011 
<p>La scelta di Vittorio Sgarbi</p>

Torna a ABRUZZO

 

«Tra i luoghi colpiti dal terremoto c'è Santo Stefano in Sessanio, uno dei borghi più belli d'Italia e che, negli ultimi cinque anni, era stato sottoposto da Daniele Kihlgren e dall'architetto Lelio Di Zio a un recupero integrale di straordinaria saggezza, ripristinando case e palazzi con le cubature, i materiali, le tecniche originali, pur provvedendo a una tecnologia sofisticata e antisismica. Santo Stefano ha sopportato egregiamente l'onda sismica, è rimasto intatto, mentre è crollata soltanto la Torre civica. Come è avvenuto per Santo Stefano è necessario utilizzare le nuove tecnologie per ricostruire e rendere sicure le vecchie abitazioni e immaginare un ritorno degli sfollati in tutti i piccoli borghi abruzzesi senza lasciarli in abbandono e senza sfigurarli. L'edilizia minore, a Navelli, a San Pio delle Camere, a Tornimparte è così preziosa che richiede più attenzione e amore delle architetture monumentali».

(da L'Italia delle Meraviglie, Bompiani, pag. 197).

 

DORMIRE Sextantio Albergo Diffuso Un'unica reception per 27 camere arredate con mobili rustici e diffuse negli edifici del borgo.

MANGIARE Si fa colazione da Il cantinone, con prodotti tipici e la sera si cena a La Locanda sotto gli Archi, tradizionale e rivisitato dallo chef (via Principe Umberto, Santo Stefano in Sessanio (Aq), tel. 0862 899112; 180 € le camere, 50 € il menu).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).