Ferento (VT)

19 maggio 2011 
<p>Ferento (VT)</p>

Torna a LAZIO

 

La città etrusca sorgeva sul colle di San Francesco e sulle alture circostanti ci sono ancora le sue necropoli. Antichissime tombe a pozzetto, di età Villanoviana (IX e VIII secolo a.C.) hanno restituito nel sito di Acquarossa corredi imponenti: vasi corinzi, portaprofumi, buccheri (ceramica nera) rivestiti da lamine d'argento e d'oro. Il percorso non è attrezzato: la visita è consigliata solo a impavidi amanti del trekking. Anche gli appassionati di archeologia romana non resteranno delusi: a 8 chilometri da Viterbo c'è un bellissimo teatro di età augustea, dove d'estate si tengono rappresentazioni (info: Museo Archeologico di Viterbo, tel. 0761 325929).

Un tempo era in campagna oggi è al limitare della città di Viterbo, il b&b Farinella, una bella dimora signorile di fine Settecento (via Capodistria 14, tel. 0761 344253; da 100 €). Sempre a Viterbo si mangiano fettuccine al ragù di lepre e trippa alla viterbese da Biscetti (via Gen. A. Gandin 11/A, Bagnaia, tel. 0761 288252; 30 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).