Gaeta (LT)

19 maggio 2011 
<p>Gaeta (LT)</p>
PHOTO RICCARDO SPILA -

Torna a LAZIO

 

La candida spiaggia del Sérapo, che dalla cittadina arriva fin sotto la Montagna Spaccata, è la meta più scontata se siete a Gaeta. Ma se cercate un po' di privacy, proseguite fino alla Baia di Fontania e al club Gneo Fonteo, con prato all'inglese a pochi metri dalle rovine di una villa romana: si fa il bagno, si pranza e si prende l'aperitivo (via Fontania, tel. 339 6841107). Se volete esplorare la costa via mare, potete imbarcarvi alla Base Nautica Flavio Gioia, su una delle barche, d'epoca e no, dei charter (tel. 0771 311013). Portatevi dietro una tiella, la pizza ripiena che era il lunch box dei pescatori, del forno Giordano (via Indipendenza 39) e una scorta dei taralli di De Conca (lungomare Caboto 640). Per i più piccoli l'associazione GaetaVentura organizza camp settimanali di vela e arrampicata sportiva.

In paese si mangia bene da Masaniello (piazza Commestibili 6, tel. 0771 462296; 40 €) e si dorme come principi a Villa Irlanda, che prima di trasformarsi in hotel di lusso era un convento di monache irlandesi (lungomare Caboto 6, tel. 0771 712581; 155 €).

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).