Pietrarubbia (PU)

19 maggio 2011 
<p>Pietrarubbia (PU)</p>

Torna a MARCHE

 

Pietrarubbia è un antico borgo fortificato, nel cuore montano del Montefeltro. Già la strada che conduce lì è un buon preludio, tra colline, calanchi e strane formazioni rocciose. Arrivati poi nel piccolo centro, il «benvenuto» lo dà la torre del castello, unica parte sopravvissuta alla rovina, «imprendibile nido d'aquile» come la chiamano. Da vedere c'è parecchio: la chiesa di San Silvestro con altare e rosone dello scultore Arnaldo Pomodoro (che di Pietrarubbia è cittadino onorario), la chiesa di Sant'Arduino di origini romaniche, un Palazzo Gentilizio dell'XI secolo e il centro TAM (Trattamento Artistico dei Metalli), dove si tiene un corso di formazione di alto livello per la lavorazione dei metalli che, voluto dallo stesso Pomodoro e diretto oggi dall'artista Eliseo Mattiacci, è dedicato soprattutto ai giovani artisti.

Dal centro di Pietrarubbia, si può poi salire verso Ponte Cappuccini dove si trova un convento con un parco secolare trasformato in giardino botanico, oppure ci si può spostare (sono meno di 15 chilometri) a Sassocorvaro, dove c'è la celebre rocca ubaldinesca dalla strana forma di tartaruga.

Per dormire e mangiare: Locanda Il Vicariato (via Castello 10; 70 € per la notte, 30 € per la cena).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).