Sant'Ippolito (PU)

19 maggio 2011 
<p>Sant'Ippolito (PU)</p>

Torna a MARCHE

 

Chi ha sentito parlare di Sant'Ippolito, di solito è perché ha sentito dei suoi scalpellini, i lavoratori di pietra arenaria che hanno rafforzato l'identità di questo piccolo centro, dove le finestre, i portali e i muri sono decorati con belle sculture. Oggi i laboratori rimasti sono tre: quello di Dario Battistoni, quello di Filippo Ferri e quello di Natalia Gasparucci, dove la si può vedere lavorare. A Sant'Ippolito è bello andare soprattutto durante Sculture in piazza, un simposio che si tiene alla fine di luglio, quando vengono ospitati scultori famosi che creano opere, poi disseminate nel territorio: in paese ce ne sono già una quindicina, e altre se ne vedono nei comuni limitrofi.

Per dormire: Le Fontanelle Country House (via Fontanelle 11, tel. 0721 52246; 80 €). Per mangiare: Cascina delle Rose (via delle Industrie 9, tel 0721 728197; 30 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).