Marche: i borghi segreti

10 maggio 2011 
<p>Marche: i borghi segreti</p>

Torna a MARCHE


MERCATELLO SUL METAURO Alla ricerca dello scorzone 
Incastonata in una valle verdissima, in provincia di Pesaro e Urbino, Mercatello sul Metàuro è una cittadina medievale molto ben conservata, tanto da essersi aggiudicata la bandiera arancione del Touring Club Italiano. Circondata da una cinta murata protetta da due corsi d'acqua, ha il suo cuore in piazza Garibaldi, dove si affacciano Palazzo Gasparini e la Pieve Collegiata, con finestrature gotiche e un'antica icona bizantina. Il monumento però più famoso del borgo è forse la chiesa di San Francesco, di stile romanicogotico, che ospita, nella sagrestia e nel piano superiore dell'edificio, un museo con notevoli opere d'arte. Bello capitare qui a luglio, durante il Palio del Somaro, con giochi e degustazioni gastronomiche (caratteristico di qui è uno speciale tartufo nero, più conosciuto come «scorzone»).

Mangiare Castello della Pieve: si propongono insolite ricette come il filetto di maiale alle mele in caramello (loc. Castello della Pieve, Mercatello sul Metauro, tel. 0722 89525; 30 €).
Dormire Sempre nel Castello della Pieve, tra scale in pietra e camini, ci sono camere (52 €) e suite.

 

LORETELLO Dove c'è il laterizio
Il castello di Loretello, a circa 15 chilometri da Arcevia, in provincia di Ancona, risale all'anno Mille (forse è addirittura antecedente). La sua cinta muraria interamente percorribile, il grande torrione circolare e la spettacolare porta con la rampa di accesso rendono questo piccolissimo borgo un posto da non perdere. Tutte le abitazioni all'interno delle mura sono realizzate in laterizio e, di fronte alla porta a sud, c'è una (l'unica!) piazza sulla quale si affaccia la chiesa di San Giovanni Evangelista.

Mangiare La Grotta Un bell'ambiente con cucina casalinga (frazione Castello, tel. 0731 982099; 30 €).
Dormire Agriturismo Montefiore Si alloggia in una casa-torre del Seicento (frazione Nidastore; 80 €).

MARC-Lorentello

CASTEL TROSINO Sopra la «polla»
Abbarbicato e isolato su un'altura, in provincia di Ascoli Piceno, appare come una fortezza sopra uno scoglio di travertino, a strapiombo sulla valle del torrente Castellano. Con case di piccole dimensioni addossate le une alle altre, sottopassi e portoncini, al piccolo borgo si accede attraverso un arco a tutto sesto. Nel centro, di bello da vedere, oltre alla struttura del paese in sé, c'è una fabbrica medievale chiamata Casa di Re Manfrì, mentre fuori c'è una necropoli altomedievale, dove alla fine dell'Ottocento furono trovate 260 tombe. Altra attrazione del posto sono le acque salmacine, un tipo di acqua sulfurea che sgorga da una «polla» proprio sotto la rupe di Castel Trosino.

Mangiare Villa Cicchi Ottimi il menu degustazione a base di fritti e i dolci fatti in casa. Qui, si possono anche comprare confetture, olio, conserve (gelatina di pere e lavanda, composta di pomodoro e vaniglia...), creme e verdure sott'olio (via Salaria Superiore 137, Abbazia di Rosara, tel. 0736 252272; 25 €).
Dormire A Villa Cicchi si può anche alloggiare in una delle sei stanze circondate da grandi querce, cipressi e da un'intensa macchia mediterranea (100 €).

 

MONTEFORTINO Dietro le porte
Da questo paese in provincia di Fermo, si vedono i picchi più alti dei Monti Sibillini, dal Monte Vettore al Monte Sibilla, fino al Monte Amandola. Con antiche case in pietra e cotto, a Montefortino sono rimaste le vecchie porte: quella di Santa Lucia, di San Biagio (o Portarella) e di Valle. All'interno del borgo ci sono poi due chiese che vale la pena visitare: quella di Sant'Agostino del XIV secolo, e quella di San Francesco che custodisce una tela di Simone De Magistris. Spesso Montefortino viene preso come base per trekking panoramici: da qui si possono fare diverse escursioni, cominciando dalle vicine Gole dell'Infernaccio.

Mangiare Poco fuori dal paese c'è l'agriturismo Antico Mulino dei Sibillini: qui si trovano tagliatelle fatte a mano, agnello e funghi porcini. In azienda possono anche essere acquistati diversi prodotti, dai salumi alle mele rosa (via Tenna 3, tel. 0736 859530; 20 €).
Dormire Il ristorante dell'Antico Mulino è riservato solo agli ospiti delle camere. Conviene quindi dormire qui (80 €).

 

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).