San Vincenzo (IS)

19 maggio 2011 
<p>San Vincenzo (IS)</p>

Torna a MOLISE


Difficile trovare fondazioni più autorevoli: fu lo stesso imperatore Costantino a decidere di costruire un oratorio sulle rive del fiume Volturno. Così, qualche secolo dopo, nel 703, non ci fu segno più evidente, per tre nobiluomini beneventani convertiti a vita monastica, che fermarsi in questo luogo. Nacque così l'Abbazia di San Vincenzo che divenne una vera e propria città monastica: contava 350 monaci, dieci chiese e possedeva territori in tutta l'Italia centro meridionale. La chiesa che vedete oggi è quella fondata nel 1150. Ma accanto ci sono i resti delle antiche basiliche, la cripta, il lavatorio, le cucine, colonne romane di recupero, affreschi e una decorazione pavimentale che conquisterebbe il più esigente tra gli architetti d'interni (per visitare l'abbazia tel. 0865 955246; con la guida, tel. 329 0694345).

Per dormire, visitate il Casale della Quercia, una bella villa restaurata da prendere in affitto (via Campo, Castel San Vincenzo, tel. 347 1325881; 150 € per sei persone).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).