Molise: i borghi segreti

10 maggio 2011 
<p>Molise: i borghi segreti</p>

Torna a MOLISE

AGNONE Premiata Fonderia Papale 
Il segnale che questo è il «borgo delle campane» appare da lontano: sono le 12 torri campanarie di altrettante chiese. È qui che dal 1300 la Premiata Fonderia Papale di Pasquale Marinelli tramanda di padre in figlio l'arte della fusione di enormi campane. Famose per il loro suono potente e limpido, ottenuto attraverso calcoli estremamente precisi di peso, spessore, diametro e altezza, sono oggi diffuse in centinaia di luoghi sacri nel mondo. Ma ad Agnone si viene anche per perdersi fra vicoli millenari su cui affacciano palazzi nobiliari con begli orti e giardini, come Casa Apollonio e Bonanni, del '400, antiche botteghe, e, in stagione, per l'ottimo tartufo della zona.

Mangiare Zuppa alla santé, salumi, salsicce e vini locali. Dove? Alla Botte (via Marconi 1, tel. 0865 77270; 22 €).
Dormire In centro, il b&b Locanda La Campana ha 2 camere con muri in pietra (vico Polito 15-17, tel. 338 8435967; da 70 €).

 

CIVITACAMPOMARANO Street art d'epoca e d'autore  
Nelle giornate più limpide, dalla contrada Crocelle, 520 metri di quota, si vede anche il mare: 70 km su un orizzonte di campagna incontaminata. In paese, uno dei monumenti più belli e importanti del Molise, il Castello Angioino del XVI secolo, fra le rare fortezze della regione sopravvissute. E qui vicino, in via Vittorio Emanuele 6, c'è la casa-atelier di Emanuele Bruno (tel. 0874 748154), artista che realizza sculture in pietra e legno e ritrae su tela scorci del borgo e dintorni.

Mangiare In contrada Crocella c'è La Passeggiata: dopo i salumi tipici, buoni i cavatelli al cinghiale, le tagliatelle ai porcini, il capretto e l'agnello alla brace e, fra i dolci, la torta al limone (tel. 0874 748306; 20 €).
Dormire Nelle quattro camere del b&b Il Belvedere, a Guardialfiera (tel. 348 9621338; da 50 €).

MOL-Civitacampomarano

ORATINO Grandi mecenati e piccoli tesori 
Il cuore del borgo è la fortezza del '300, appena fuori le mura medievali, diventata dal XVII secolo ai primi del '900 dimora dei Duchi Giordano. Una ricca famiglia di mecenati di Roma che qui diede vita a un potente ducato e a un viavai di artisti che a Oratino hanno lasciato piccoli tesori, opere scultoree e pittoriche, d'indoratura e d'intaglio. Da vedere l'affresco di Ciriaco Brunetti nella chiesa di Santa Maria Assunta, e Santa Maria di Loreto, l'unica completamente affrescata del Molise, in stile rococò.

Mangiare Un frantoio dell'800 di Oratino è diventato L'Olmicello, dove si mangiano pantacce e buccolotti fatti in casa (via Regina Margherita 48, tel. 0874 38285; 25 €).
Dormire Le tre camere del b&b Il Solitario del Sannio sono ricavate nella mansarda dell'ex palazzo ducale (piazza Giordano 31/a, tel. 348 8527376; 50 €).

 

Cerro al Volturno Quel
francobollo da 200 lire

CERRO AL VOLTURNO Quel francobollo da 200 lire
Nel 1980 la Zecca dello Stato ha emesso una serie di francobolli da 200 lire dedicati ai castelli più belli d'Italia. Fra questi, c'era anche il Castello Pandone, il simbolo di questo borgo in provincia di Isernia. Sorto nel Mille come semplice muro di difesa per la conservazione di cibi e foraggio, nei secoli si è evoluto fino a diventare nel Quattrocento, grazie a tale Federico Pandone, un vero e proprio maniero. Da allora poco è cambiato, anche nel borgo medievale che ricade a cascata lungo il ripido pendio di uno sperone roccioso, difeso ancora oggi da mura trecentesche.

Mangiare Da Adele, fra i primi millefoglie di pecorino con porcini e scaloppa al trebbiano (via Mazzini 15, tel. 0865 960254, Montaquila; 22 €).
Dormire Accoglienza genuina al Casale di San Lorenzo, a 10 km da Cerro. A base di prodotti d'orto la cucina (via San Lorenzo 22, tel. 0865 250034, Colli a Volturno; 50 €).

 

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).