Vi presento il mio West

09 maggio 2011 
<p>Vi presento il mio West</p>

Torna a TOSCANA

GIOVANNI VERONESI regista e attore
Nato a Prato, 49 anni, ha diretto, tra gli altri, i tre Manuale d'amore. È fratello dello scrittore Sandro, che per questo numero di Traveller ha scritto un pezzo su Prato.

«La Toscana è un set cinematografico naturale, con due stagioni del cuore: l'inverno e l'estate. Il primo perché da ragazzino andavo a sciare all'Abetone, in un posto come Val di Luce, un comprensorio sciistico che mi è rimasto dentro. E poi l'estate, perché la spiaggia di Roccamare, con quel tratto di pineta quasi selvaggia, dove ho una casa, ha un'atmosfera che mi si è appiccicata addosso in tutti questi anni. Alle tre del pomeriggio, in agosto, dove tutto il resto è affollato, non c'è quasi nessuno. È come una bolla d'aria che fa entrare solo le persone che le vogliono bene, come me o mio fratello. Lì, a quell'ora d'estate, ho sempre sentito una pace, ho sempre pensato al mio futuro, tra sole e torpore, con la nebbiolina dovuta al calore e questo maestrale che non riesce a entrare perché c'è troppo caldo. Se penso a un progetto realizzato nella mia vita che non riguarda né il lavoro, né il rapporto con una donna, mi viene da dire che quello è il "progetto di un posto", un posto che posso vivere ancora e che fa da fi lo conduttore a tutta la mia vita. Lì ho riscoperto la Toscana. Lì ho voluto ambientare un pezzo di Manuale d'amore 3. Lì ho trovato i veri amici.

Un altro luogo che mi è molto caro, sono le Alpi Apuane. Pochi le conoscono. Sono picchi stranissimi, costeggiati di biancore anche d'estate, ma non è neve: è il marmo che luccica sotto i raggi del sole. Ci ho girato anche un fi lm, Il mio West, in un paesino che si chiama Vagli, dove c'è un bacino artificiale che ogni sette anni viene svuotato e lascia riaffiorare una città sommersa: è l'ottava meraviglia del mondo. La Toscana è una delle poche regioni ad aver mantenuto i propri abitanti, non li ha fatti andar via perché c'è lavoro, si vive bene, le nostre città sono invidiate da tutti. Forse sono banale, ma trovo ancora interessante il mercatino delle Pulci a Firenze e piazza del Palio a Siena con la sua architettura paradossale, che non è mai "a livella", mai in pari, insomma, neanche un momento. E poi Montalcino con il suo castello.

Tornando alla natura, amo molto la Maremma, un luogo un po' magico perché è duro, molto aspro, paludoso e affascinante con le sue stradine strette e lunghe che costeggiano i campi. Posti che se ti fermi un attimo, pensi sempre di avvertire in un presagio, credi che ti sia toccato di vivere lì perché quella realtà ha un significato profondo. Non voglio saltare il cibo, che nella mia regione è eccellente. O il vino. E penso al vitigno del Sangiovese da cui vengono fatti Sassicaia, Solaia, Ornellaia, tutti vini che ci hanno reso celebri e che provengono dallo stesso vitigno, compreso il Brunello di Montalcino.

Tra i cibi - e mi perdonino i vegetariani - metto al primo posto la fiorentina, cotta in verticale sulla gratella e alta almeno sei centimetri. Sono un abitudinario. Negli anni vado sempre negli stessi ristoranti. A Firenze, per esempio, da Fuor d'Acqua, vicinissimo alla porta di San Frediano. Mi piace molto il pesce e credo che ancora in Toscana ci siano dei posti di mare dove si può gustare il pesce cucinato, cosa rara, perché trovi sempre grigliate e basta. È per questo che consiglio due ristoranti a Castiglione della Pescaia: uno è Da Anna, che io chiamo l'Annetta, l'altro è Romolo. Ci si può sbizzarrire se si amano i prodotti del mare: i sughi, le salse, dei carpacci favolosi conditi con gli agrumi. Centinaia di piatti sfiziosi che si trovano assai diffi cilmente da un'altra parte. Se invece passate per Prato, dove sono nato, non dimenticate di fare un salto da Baghino, dove c'è una ribollita che è una vera esperienza. E qui si chiude il cerchio della nostra regione: tra terra e mare».

GLI INDIRIZZI DI GIOVANNI

MERCATO DELLE PULCI Piazza dei Ciompi, Firenze
RISTORANTE FUOR D'ACQUA Via Pisana 37r, Firenze, tel. 055 222299
RISTORANTE DA ANNA via San Benedetto Po 13, Castiglione della Pescaia (Grosseto), tel. 0564 935318
RISTORANTE ROMOLO corso della Libertà 10, Castiglione della Pescaia, tel. 0564 933533
BAGHINO via dell'Accademia 9, Prato, tel. 0574 27920

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).