San Lorenzo di Lerchi (PG)

19 maggio 2011 
<p>San Lorenzo di Lerchi (PG)</p>

Torna a UMBRIA

 

Si chiama Archeologia Arborea ed è un giardino fuori dal tempo creato dall'agronoma Isabella Dalla Ragione, che ha raccolto oltre 400 specie di piante da frutto antiche e ormai sconosciute. Un vero impegno da archeologa, che le ha fatto recuperare varietà come la mela del castagno, la mela muso di bue e la pera fiorentina. Chi se le ricordava? Oltre agli archivi, anche le opere d'arte. Il libro scritto dall'agronoma, e titolato Tenendo innanzi frutta, mutuando il consiglio che il Vasari ripeteva ai suoi allievi, è un vademecum per ritrovare, raffigurati in affreschi cinquecenteschi, gli alberi del suo giardino. Per esempio a Palazzo Bufalini a San Giustino, il paese a fianco (San Lorenzo di Lerchi, Città di Castello, tel. 335 6128439, solo su prenotazione).

Per mangiare andate al paese di Citerna, che ha uno dei panorami più belli sulla valle del Tevere: si ammira dal ristorante Belvedere (via del Mattatoio 2, tel. 075 8592148; 20 €). Per dormire: Antico Borgo di Celle (loc. Celle 7, Città di Castello, tel. 075 8510025; 100 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).