Vi va un giro a occhi chiusi?

09 maggio 2011 
<p>Vi va un giro a occhi chiusi?</p>
PHOTO ALESSANDRO PIZZI -

Torna a UMBRIA

MARCO BOCCI attore
32 anni, si è meritato la fama con la serie Romanzo criminale. È al cinema con C'è chi dice no e in tv con Squadra Antimafia 3 Palermo oggi.

«L'Umbria mi emoziona. È il luogo dove sono nato e cresciuto affollato di ricordi. La prima immagine che mi viene in mente sono le corse per le stradine sterrate con i carrettini di legno che costruivo insieme ai miei compagni. Ma è anche una distesa di alberi con in mezzo una torta di pesto e cinghiale, il mio piatto preferito, che so anche cucinare. Il mio paese Marsciano, circondato da boschi, dove ho vissuto fino a ventun anni, è uno dei tanti piccoli borghi medioevali che costellano la mia terra. Sono luoghi incantevoli senza tempo: da Sant'Apollinare, un meraviglioso balcone sulla Valle del Fersinone, a Cibottola, che è stato ristrutturato per i turisti pur essendo disabitato da anni. Lì con gli amici andavamo a cantare e suonare nelle sere d'estate. Eravamo i padroni assoluti del paesino sperduto in mezzo alle montagne. E poi da lì in un attimo ci trovavamo sul lago Trasimeno a Passignano, dove si andava a mangiare al ristorante Il passo di Giano.

L'Umbria rimane per me separata dal mondo reale. Forse perché non ci ho mai lavorato, è la mia isola felice. L'unica esperienza (e devo dire ottima) l'ho fatta a Gubbio dove, nel 2004, abbiamo inscenato Un re in ascolto di Italo Calvino per la regia di Luca Ronconi. Gubbio, con il suo centro storico straordinariamente bello e suggestivo, è anche chiamata la "città dei matti" per la proverbiale imprevedibilità degli eugubini. In ogni paese, in ogni città dell'Umbria si vive bene, con calma, senza fretta. E da quando mi sono trasferito a Roma il contrasto è ancora più evidente. Certo, anche da noi ci sono delle eccezioni. Perugia, per esempio, è densa di eventi di calibro mondiale come l'Umbria Jazz. E in quel periodo la città è davvero presa d'assalto, ma è affascinante vedere tanti artisti esibirsi per le strade. I concerti gratuiti all'aperto o a pagamento nei teatri sono tantissimi e nonostante la sua fama internazionale, questo evento magico è riuscito a mantenere un'atmosfera familiare. Per me è un pregio che caratterizza anche altre rassegne internazionali come il Festival dei due Mondi di Spoleto. Ci sono andato un sacco di volte e ho sempre visto spettacoli originali e interessanti. Sono stato invitato con tutto il cast di Romanzo criminale per due anni di seguito al Batìk Film Festival di Perugia, considerato tra i migliori cinefestival di tutto il mondo.

Anche Todi è una cittadina culturalmente vivace, conosco ogni suo angolo perché ci ho passato i cinque anni della scuola superiore. Eravamo degli habitué del prato che circonda la magnifica rinascimentale chiesa della Consolazione: ci andavamo quando bigiavamo e i professori venivano a cercarci lì. Sono anni che ritorno in Umbria per il fine settimana e mi piace viverla in tutta la sua autenticità. Uno dei miei luoghi preferiti è un bosco molto fitto vicino a Ospedaletto, una frazione di Norcia. Mi è capitato di accamparmi per la notte ascoltando i rumori della natura. È uno dei posti magici insieme all'isola Polvese, un'area protetta al centro del Lago Trasimeno: ci si imbarca a Passignano e in tre quarti d'ora si arriva sull'isola incontaminata. Qui c'è il Trasimeno Blues Festival, uno dei più importanti appuntamenti del genere in Italia, che si svolge nei luoghi più suggestivi del lago, con concerti gratuiti di grandi artisti internazionali.

Negli ultimi tempi, dalle mie parti va molto di moda ritrovarsi con gli amici per, come diciamo noi, "farci un giro a occhi chiusi", cioè girovagare senza meta alla ricerca di nuovi ristoranti. Ci siamo imbattuti nell'agriturismo Il corniolo, a sette chilometri da Perugia, tra girasoli e boschi di castagno, con un'ottima cucina tipica. Ma il mio ristorante preferito è il Museum di Marsciano: si mangia bene e c'è una magnifica terrazza con una splendida vista sul centro storico e sulle colline. Sono una persona semplice: amo la buona tavola, la vita all'aria aperta e mi piace stare con la mia famiglia che vive in una casa colonica. È in un grande prato dove scorre un ruscello, nel verde e nel silenzio».

GLI INDIRIZZI DI MARCO

Il Passo di Giano via Gramsci 14/A, Passignano sul Trasimeno (Pg), tel. 075 8296133
Umbria Jazz dall'8 al 17 luglio
Batìk Film Festival
a Perugia a dicembre
Trasimeno Blues Festival
comuni del Trasimeno dal 21 luglio al 1° agosto
Festival dei Due Mondi di Spoleto
dal 24 giugno al 10 luglio
Ristorante Museum
via XX Settembre 1, Marsciano (Pg), tel. 075 8748135
Agriturismo Il corniolo via Campanella 46 frazione Canneto, Corciano (Pg), tel. 075 690441

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).