Terramara Montale Rangone (MO)

19 aprile 2011 
<p>Terramara Montale Rangone (MO)</p>

Torna a EMILIA ROMAGNA

 

Le terramare erano, all'inizio dell'Ottocento, cave di terriccio organico aperte in basse colline della pianura padana. Ci volle tempo prima di capire che si trattava di resti archeologici dell'età del bronzo. Da allora il nome passò ai villaggi preistorici fortificati (1650-1170 a.C.), con case su palafitte separate da strade molto strette. La decadenza iniziò intorno al 1200: nessuno ancora sa perché, ma in pochi decenni, scomparvero. Nella terramara di Montale si sono trovati suppellettili e utensili, e poi cinque case, un granaio, un'officina metallurgica. Tutto, persino l'arredo delle palafitte e le coltivazioni, è stato minuziosamente ricostruito nel museo all'aperto (www.parcomontale.it), in provincia di Modena.

Per mangiare e dormire: Locanda del feudo (via Trasversale 2, Castelvetro; 110 €, cena gourmand da 45 €), ristorante di cucina tipica modenese con sei suite. Si trova a 8 km da Montale Rangone.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).