Un tuffo a Topolini

09 aprile 2011 
<p>Un tuffo a Topolini</p>

Torna a FRIULI VENEZIA GIULIA

 

MARGHERITA HACK, astrofisica. 
Nata a Firenze nel 1922, ha insegnato all'università di Trieste dal 1964 al 1992.

 

Il mare «D'estate si va a Topolini: ci sono gli scogli, ci si spoglia sul marciapiede e poi ci si tuffa. Quella da Barcola alle porte della città, è una delle zone più belle, con piattaforme e terrazze semicircolari in cemento che ricordano le orecchie di Mickey Mouse, da cui il nome».

Il mio Carso «Con il mio cane ho esplorato tutti gli angolini di quei meravigliosi boschi. Ma si mangia anche bene: Daneu (strada per Vienna 55), nel borgo carsico di Opicina, è uno dei più antichi».

Il panorama «Vale la pena di salire a Prosecco, famoso per aver dato il nome al vitigno, perché si gode una bellissima vista. La strada Napoleonica, ufficialmente strada Vicentina, va dal parcheggio di borgo San Nazario sino alla piazzola dell'Obelisco di Opicina».

Il parco «La cosa più bella da fare nelle città è quella di "andare a giro", guardarsi intorno, magari passeggiando per piazza dell'Unità , un magnifico, immenso spazio che "sfoga" sul mare. Oppure salendo al Castello di San Giusto (piazza della Cattedrale 3), l'antica fortezza da cui si gode un panorama fantastico della città. Trovo invece un po' pacchiano il Castello di Miramare (viale Miramare), mentre mi piace moltissimo il suo parco, ricco di specie botaniche rare, con parti selvagge e altre curatissime».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).