Sull'ascensore per il paradiso

08 aprile 2011 
<p>Sull'ascensore per il paradiso</p>

Torna a LIGURIA

 

GINO PAOLI, cantautore. 
È nato a Monfalcone 76 anni fa, ma la famiglia si è trasferita a Genova quando lui avevo solo pochi mesi. Ha quattro figli: Giovanni, 47 anni, Amanda Sandrelli, 46 anni, Nicolò 30 anni e Tommaso, 18.

 

«Sali e il dorso di Genova che affiora dal mare ti blocca il fiato: la grande tartaruga. È l'ascensore reso immortale dai versi di Caproni: "Quando mi sarò deciso d'andarci, in paradiso/ci andrò con l'ascensore di Castelletto", 57 metri di dislivello (piazza Portello)».

Dolci ricordi «In vicolo Castagna, oggi è rimasta solo la porta. Il bordello di Genova che preferivo: giocavo a scacchi con le ragazze che esigevano la visione delle mie pagelle e ce ne fu una che mi pigliò a sberle, viste le troppe insufficienze. Il cielo in una stanza è nata lì, i soffitti viola non erano visione estatica, ma reale tappezzeria. E in un cortile appresso c'è la miglior cioccolateria d'Europa, Viganotti (vico dei Castagna 14/R), un viaggio vero nel cacao».

Boccadasse «La mia prima casa, la soffitta a un passo dal cielo blu. Un porticciolo che era un villaggio di pescatori. Io, mia moglie, la gatta Ciacola (da chiacchiera, in veneto, perché il suo miagolio era un linguaggio) e un amico di Roma che divideva tetto e pasti con noi: il macellaio mi dava cuore e polmone, con la scusa della micia, ma ci mangiavamo tutti. Il pasticciere mi offriva bignè, la fruttivendola mele».

Primi palpiti «Ci andavo a pescare e a guardare le ragazze sulla spiaggia, tra i pochi ombrelloni: il profumo del mare sulla spiaggia di Pegli lo ricordo ancora. A due passi c'è il parco di villa Pallavicini (via Ignazio Pallavicini 13), uno dei giardini più interessanti d'Europa».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).