La scelta di Vittorio Sgarbi

21 aprile 2011 
<p>La scelta di Vittorio Sgarbi</p>

Torna a LIGURIA

 

«Un rilievo e una statura non inferiori a quelli di Andrea Mantegna e di Giovanni Bellini ha, nel Quattrocento, Donato de' Bardi, che ci chiama a Savona con un'opera che ha conservato un'impenetrabile segretezza tenendosi con ciò distante da una facile popolarità. (...) Di questo artista, pavese di nascita, si conserva come unica testimonianza sicuramente autografa la crocifissione, ora nella Pinacoteca civica di Savona. (...) La nobile, austera, intimamente classica maestà e la misura simmetrica che unisce carni, panni e natura fanno di questa crocifissione uno dei più alti capolavori del nostro Quattrocento». (da Viaggio sentimentale nell'Italia dei desideri, Bompiani, pag. 277).

MANGIARE L'angolo dei papi Piatti di ispirazione piemontese, provenzale e ligure (vico del marmo 10, tel. 019 854263; 10 € pranzo, 35 € cena).

DORMIRE Hotel Darsena Un albergo moderno arredato in stile contemporaneo e funzionale (via A. Chiodo 9, tel. 019 803211; 132 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).