La scelta di Vittorio Sgarbi

21 aprile 2011 
<p>La scelta di Vittorio Sgarbi</p>

Torna a LOMBARDIA

 

«Il Sacro Monte di Cerveno, dunque, diversamente da quello di Varallo, di Varese e di Orta, stabilisce un imprevedibile legame tra realtà e finzione, compiacendosi dell'inevitabile scambio. Così la sintesi della forma e la varietà dell'invenzione non derivano da una trasfigurazione, ma da un rispecchiamento. Beniamino Simoni osserva gli abitanti di Cerveno e li traduce in sculture, con appassionata fedeltà, riproducendone i lineamenti, le smorfie, le teste quadre, le gambe corte; ed è contento che essi animino il racconto di una storia che è lontana ma appare subito attuale, e rinnovabile, e quotidiana». (da L'Italia delle Meraviglie, Saggi Bompiani, pag. 31).

DORMIRE Albergo Venturelli Val la pena soggiornare a una decina di chilometri di distanza, in una ex abitazione nobile di montagna, arredata con mobili in noce e dettagli in ferro battuto. Si cena nelle salette settecentesche con volte a botte, vicino al camino scoppiettante (via Roma 9, Borno- Bs, tel. 0364 312067; 89 € e 20 € per la cena).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).