Val Maira (CN)

11 aprile 2011 
<p>Val Maira (CN)</p>

Torna a PIEMONTE

La Val Maira è un territorio selvaggio, in tutti i sensi: natura indomata, strade scavate nella roccia che si arrampicano senza protezione su montagne ripide, caprioli in branco che attraversano la strada, cervi più in alto, distese di neve intoccate d'inverno e d'estate cascate, laghi alpini, e le vette delle Alpi Cozie, che superano i tremila metri. È una delle valli occitane, estreme propaggini del cuneese verso la Provenza.

s.m.a. ad elva

Anche gli abitanti sono selvatici: capita che in un ristorante tu debba insistere per poterti sedere a pranzo, ma quando ci si guadagna il proprio posto, il menu è eccezionale, come per esempio all'osteria La Canonica (tel. 0171 900009; 30 € per menu di oltre 10 portate; meglio prenotare). Avete visto il film Il vento fa il suo giro di Giorgio Diritti, parabola della chiusura sociale della montagna? Era ambientato qui, tra questi dimenticati borghi margiari (contadini).

Salite fino a Elva: ci sono una chiesa con affreschi del fiammingo Hans Clemer e un agriturismo dove mangiare e dormire (tel. 0171 997995, artesin-elva.it; 70 €). Da qui partono molte passeggiate: in due ore salite fino al lago delle Camoscere: da lassù si vede anche il Monviso. Per una guida tra le montagne più selvagge del mondo, chiamate Enzo Resta: sa tutto (tel. 338 5811520).




Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).