Trentino Alto Adige: i borghi segreti

04 aprile 2011 
<p>Trentino Alto Adige: i borghi segreti</p>

Torna a TRENTINO ALTO ADIGE

CANALE Ritrovo per artisti
Il lago di Garda è a un passo, ma a Canale si respira già l'aria della montagna e dei boschi di faggio. Il paese è fatto solo di pietre: messe l'una sull'altra formano un gruppetto di case strette attorno a un castello. Tutto in miniatura (ci vivono 20 famiglie), tutto a misura d'uomo, ma non manca niente. C'è anche un museo degli attrezzi agricoli e la Casa degli Artisti, che organizza la grande festa medioevale di agosto, mostre, spettacoli teatrali, corsi di musica e di pittura all'acquarello, en plein air, naturalmente.

Mangiare Prendete la fesa di vitellone, tagliatela finissima e mettetela in salamoia per 30 giorni con aglio, pepe e alloro e avrete la specialità della zona: la carne salada. Da provare, cruda o cotta a legno, alla locanda Piè di Castello, nella frazione a fianco (tel. 0464 521065; 30 €).
Dormire Muri in pietra e antichi arredi contadini dell'Ottocento, all'Agritur Calvola (tel. 0464 500820; 80 €).

 

GLORENZA Il campanile a cipolla
Si dice che l'imperatore Massimiliano I pianse sulle rovine di Glorenza, rasa al suolo nel 1499 dai grigionesi. E la ricostruì, con mura possenti, tre torrioni, case, palazzi. Architettonicamente è perfetta, stesa attorno all'unica via centrale con edifici porticati, stemmi, meridiane, affreschi, un campanile a cipolla. Un'atmosfera antica e rurale (ogni tanto per le strade passa qualche mucca diretta alle stalle) e, in autunno, il Sealamorkt, uno dei pochi mercati contadini rimasti genuini. Deviazione fondamentale a soli 10 minuti di strada: l'abbazia di Monte Maria per vedere gli affreschi romanico-bizantini della cripta.

Mangiare Si cena nella stube del Croce Bianca, per i canederli agli spinaci, lo spezzatino di cervo (via Malles 2, tel. 0473 831455; 15-20 €).
Dormire All'hotel Grüner Baum, che ha solo 10 camere, tutte in legno ma molto contemporanee (tel. 0473 831206; 100 €).

CanalDiTrento

RANGO Il paese più contadino che c'è: osterie e pagnotte
Cercate il posto delle leggende? Questo ne ha tutta l'aria, isolato e silenzioso tra i prati e i pascoli alle pendici delle Valli Giudicarie. Rango era, ed è, un tradizionale villaggio rurale. Le case hanno accanto la stalla, ci sono grandi aie e le rastrelliere per l'essiccazione del fieno. Il paese si attraversa e si visita in un attimo: c'è un'osteria, un garnì, un formaggiaio, la bottega di un pittore, un panificio per comprare le pagnotte e anche il salame fatto con le noci dop di Bleggio, e una stalla. A Natale, sotto i volt, gli antichi portici, ci sono i mercatini dell'Avvento (tra i più tradizionali di tutta la regione).

Mangiare All'osteria Il Catenaccio per i primi fatti in casa: i fiocchetti con pere e formaggio, e il risotto con i porcini. Lo chef è un fungaiolo esperto (tel. 0465 779317; 20 €).
Dormire All'Hotel Villa di Campo: grande charme, centro benessere e un'accoglienza perfetta (Campo Lomaso 40, tel. 0465 700072; da 160 €).

 

CHIUSA Il tesoro della Regina di Spagna e le incisioni di Dürer
È un piccolo gioiello in perfetto stile südtirol, con case merlate e bovinde, antiche botteghe, cantine e motti scritti sulle facciate delle case. Ed è ad altissima densità storica e culturale: il suo monastero, arroccato su una rupe, fu una potente sede vescovile; nel Cinquecento ci visse Albrecht Dürer (che lo ritrasse nell'incisione Nemesi) e nel Settecento la regina di Spagna Maria Anna regalò al paese una collezione d'arte pregevolissima, il Tesoro di Loreto.

Mangiare Da Schmuckhof per ordinare il classico stinco di maiale con le patate e una pinta di birra (di produzione propria) ai tavoli in giardino (via Tinne 7, tel. 0472 847026; 15 €).
Dormire Vogelweide: semplice e molto altoatesino (tel. 0472 847369; da 82 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).