Giro dei sette forti (VR): divino trekking.

19 aprile 2011 
<div
style="margin: 8px; color: #000000; font-family: Verdana,Arial,Helvetica,sans-serif; font-size: 10px; background-color: #ffffff;">
<p>Giro dei sette forti (VR): divino trekking.</p>
</div>

Torna a VENETO

 

È uno dei più classici détour del veronese per godere di natura, arte e buon cibo. Fra il 1849 e il 1852, gli austriaci costruirono i forti di Chiusa Veneta e Hlawaty a Ceraino, Mollinary a Monte Sant'Ambrogio e Wohlgemuth a Rivoli, che costellano la Val d'Adige. Oggi sono in gran parte abbandonati, ma i percorsi trekking che portano fino alle loro mura e i panorami sono qualcosa di unico.

Per strada si fa tappa nella Cantina Vinicola Clementi, a Valgatara, e all'agriturismo La Colombara (via Croce 14, Gaium, tel. 045 6269150; 25 €), dove si serve una cucina ruspante. Vino, cibo di qualità e qualche camera all'Agriturismo Alighieri, a Gargagnago di Valpolicella, a 10 km da Rivoli. È l'azienda degli eredi di Dante Alighieri, che accolgono e viziano gli ospiti con Amarone e Recioto (via Stazione Vecchia 472, tel. 045 7703622; 150 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).