La scelta di Vittorio Sgarbi

21 aprile 2011 
<p>La scelta di Vittorio Sgarbi</p>

Torna a VENETO

 

«Poche raccolte sono così selezionate, di così certa provenienza, e documento di un'aristocrazia curiosa, dotata di gusto sicuro. Quasi ogni momento della grande pittura veneta è presente con esemplari di assoluta novità. Così si va da una delle più soavi Madonne con il Bambino di Giovanni Bellini (un Bellini rosa) alla spericolata Morte di Cleopatra di Sebastiano Mazzoni, al più intenso ritratto maschile del Tiepolo, quello dell'umanista Antonio Riccobono. Facile, davanti a prove assolute come queste, esclamare: «Che meraviglia!». Niente di più naturale e conseguente, con l'avvertenza di demarcare un territorio di cui il centro sia Rovigo: tra Venezia e Ferrara. Appunto. (da Viaggio Sentimentale, Saggi Bompiani, pag. 71).

MANGIARE Trattoria al Ponte Espressione autentica del territorio, tramanda una tradizione antica (via Bertolda 27, località Bornio, Lusia, tel. 0425 669890; 25 €).

DORMIRE Hotel Corona Ferrea Vicino al centro, hotel moderno con 30 camere (viale Trieste 3, tel. 0425 422433; 85 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).