S. Maria del Cedro (CS)

20 giugno 2011 
<p>S. Maria del Cedro (CS)</p>

Torna a CALABRIA

 

Se arrivate da queste parti verso l'inizio di agosto, troverete gli agrumeti affollati di uomini con la kippà , intenti a scegliere, tra i 5mila quintali prodotti, i 25mila cedri migliori per Sukkoth, la festa ebraica delle capanne (se ne volete sapere di più il signor Lillo, dell'azienda agricola Green Fruit, è felice di raccontarvelo, tel. 0985 42326). Quelli che non corrispondono ai criteri kasher vengono utilizzati invece nelle industrie trasformatrici e diventano liquori, canditi e aromi.

Nella frazione di Marcellina potete assaggiare i prodotti della filiera corta alla pasticceria Da Aronne: bignè e cannoli alla crema di cedro, torte di pasta di mandorle aromatizzate e le famose coppe candite, fatte con i frutti interi (via Orsomarso 13, tel. 0985 42577).

Nel borgo medievale di Scalea c'è il bel Lavinium b&b, in una casa che ha 700 anni (vico I Marittimo 12, tel. 0985 20131; da 80 €). A meno di cento metri, i migliori ristoranti della cittadina. Provate il Tarì, ai piedi della scalinata che sale al castello normanno: l'antipasto è ricchissimo (piazza Maggiore De Palma 10, tel. 0985 91777; 30 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).