Certosa di Padula (SA)

20 giugno 2011 
<p>Certosa di Padula (SA)</p>
PHOTO GIOVANNA DAL MAGRO -

Torna a CAMPANIA


Per avere un'idea della Certosa di San Lorenzo in Padula, bastano i numeri: nei suoi 52.000 metri quadrati, ha 320 stanze, 500 porte, 550 finestre, 13 cortili, 100 camini, 52 scale e 41 fontane. Tuttavia, è strano, c'è ancora chi non ne ha mai sentito parlare: non è la Reggia di Caserta, di cui tutti sanno, né il Maschio Angioino di Napoli. Eppure è uno dei monasteri più grandi del mondo, con un'enorme cucina dove - si racconta - fu preparata una frittata di mille uova per Carlo V. Ci sono poi le cantine con le botti e una vasta collezione di opere d'arte. Insomma, non si può non averla mai vista.

Per mangiare e dormire: Hotel Villa Cosilinum (corso Garibaldi, Padula, tel. 0975 778615; 95 €), dove c'è addirittura una guida che vi può spiegare i particolari di questo «archeoalbergo ». Ci si può poi fermare a mangiare alla locanda interna, specializzata in cinghiale e lepre al vino rosso (20 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).