Da San Severino a Policastro Bussentino (SA)

20 giugno 2011 
<p>Da San Severino a Policastro Bussentino (SA)</p>

Torna a CAMPANIA

 

Sono borghi nascosti, alle spalle delle località marine più rinomate del Cilento. In tre giorni si girano tutti con tranquillità. Si può partire da San Severino, un paese medievale abbandonato sulla valle del fiume Mingardo, per proseguire verso Celle di Bulgheria che, arroccata alle pendici di un monte, fa mostra di sé con numerosi portali in pietra e la chiesa di Santa Maria della Neve.

Ha origini ancora più antiche Roccagloriosa, con tanto di castello, mentre per chi preferisse la bellezza della natura ai reperti archeoarchitettonici tappa obbligata è l'Oasi del WWF a Morigerati, con giochi d'acqua e cascate. Il giro si conclude a Policastro Bussentino, racchiuso da mura medievali.

Per dormire si può andare a Il Castello di San Sergio (via San Sergio, Centola, tel. 0974 933096; 90 €), con pietra, cotto e legni antichi. Per mangiare, sempre a Centola, c'è l'Agriturismo San Leonardo (via Badia, tel. 0974 930029; 22 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).