La scelta di Vittorio Sgarbi

22 giugno 2011 
<p>La scelta di Vittorio Sgarbi</p>
PHOTO MASSIMO RIPANI -

Torna a PUGLIA

 

«Sarà per l'euforia che porta con sé nel nome, ma Brindisi, la città che meno conoscevo, mi ha dato le emozioni più forti, più ancora di Lecce, dove la bellezza si dichiara senza sforzo, con lusso straziante, nella corrosione della pietra che dall'arabesco di superficie si tramuta in alveare. (...) Nell'ignota Brindisi ogni porta è aperta, e la bellezza, meno esibita, è anche più intensa; così Santa Maria in Casale, così la chiesa del Cristo, così la straordinaria chiesa di San Benedetto con le floride sculture del portale e il capitello popolato di animali. E come la bellezza antica lentamente appare, così anche quella moderna, con rigore, soltanto qui a Brindisi si ritrova senza equivoci e falsificazioni. Non vi è spazio per i facili miti e l'arte ha ancora una virtuosa dignità fatta di ciò che si vede, non di ciò che si sa».

(da L'Italia delle Meraviglie, Bompiani, pag. 217).

 

MANGIARE Trattoria Pantagruele Da provare i maltagliati con funghi, la zuppa di pesce e, per finire, lo zabaione alla crema di mandorle (salita di Ripalta 1, Brindisi, tel. 0831 560605; da 30 €).

DORMIRE Masseria Baroni- Nuovi A 15 km da Brindisi, tra ulivi e agrumi, offre ospitalità in 14 camere (SP 44 Acquaro, San Vito Scalo, tel. 0831 555762; da 79 €).

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).