Le cicale e Platone

21 giugno 2011 
<p>Le cicale e Platone</p>

Torna a PUGLIA

 

MICHELE PLACIDO attore e regista Pugliese, 65 anni, ha appena ricevuto dal Foggia Film Festival il premio per i 40 anni di carriera.

«Il cibo e la gente rendono unica la mia città. Ascoli Satriano ha i colori del grano e i sapori di lunghe tavolate sulle quali non possono mancare il purè di fave con la cicoria, gli involtini di fegato e, tipiche del periodo pasquale, interiora di agnello con gli asparagi e le uova. Il tutto accompagnato da una caraffa dell'ottimo rosso Platone prodotto da Albano Carrisi e un Aglianico Martino. Chiunque arrivi qui non può non ammirare le distese senza abitazioni a ridosso del paese, dove da piccolo amavo perdermi. Andavo lì a giocare a banditi e indiani nelle murge di Ascoli Satriano e tornavo a casa sfinito la sera, camminando per quei vicoli che sanno ancora di pan cotto con le verdure.

Lasciando gli ascolani e andando verso nord si arriva a Foggia, dove vale la pena dormire all'Hotel Cicolella (viale XXIV Maggio 60, tel. 0881 566111). È questo un ottimo punto di partenza se si vuole raggiungere il mare: lungo la strada verso nord si incontra il Santuario di San Michele Arcangelo nel Gargano, scendendo si arriva alla Madonna di Siponto, patrona di Manfredonia, custodita nella Cattedrale della città.

Molto più a sud, lungo la costa, c'è Lecce, che ti rapisce con i suoi vicoli antichi e gli scorci barocchi. Io però preferisco sempre tornare a casa. Per me significa andare nelle campagne d'estate e ascoltare il canto delle cicale. All'improvviso cala il silenzio assoluto della pianura africana con l'arrivo della notte trapuntata da stelle. C'è poi un'immagine che meglio di altre riassume la mia terra: gente che raccoglie rucola tra le antiche rovine greche. È allora che so di essere tornato davvero in Puglia».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).