Tuili (VS)

20 giugno 2011 
<p>Tuili (VS)</p>
PHOTO GIUSEPPE CORTE -

Torna a SARDEGNA

 

Sono pochi (ce ne sono solo 600), minuti, dalla lunga criniera, sono gli ultimi cavalli selvaggi in Europa e vivono in Sardegna, sull'altipiano della Giara. Per vederli si parte da Tuili a piedi attraverso boschi di querce e macchia mediterranea, costeggiando i paulis, i grandi stagni fioriti di ranuncoli d'acqua (in primavera). Anche i cavallini selvatici hanno abitudini precise e Roberto, la guida, le conosce a perfezione. Per questo è sicuro incontrarli. La passeggiata è per tutti, secondo l'allenamento, dai trekker ai bambini (tel. 348 2924983, parcodellagiara.it; da 8 €. In estate andateci al tramonto).

Tornati a Tuili due visite: alla chiesa di San Pietro per vedere il Retablo del Maestro di Castelsardo, capolavoro del rinascimento sardo; e al Museo di Villa Asquer, dedicato all'olio e agli strumenti musicali. Prenotate con Franco Melis, maestro di launeddas, lo strumento arcaico sardo da suonare senza spartito.

Si dorme all'hotel Borgo dell'Arcangelo (via Amsicora 10/12, tel. 070 9364374; 75 €). Per agnello in umido e fregola con maiale, Su Massaiu a Turri (Coarvigu, tel. 0783 95339; 24 €).

P.S. Siete a un passo da Barumini, sensazionale sito nuragico.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).